Image

Vendita biglietti

Berna

Tournée - Booking

Switzerland 
  Kulturist Logo 100 sw

Germany
top logo

International:

Gaia Gaudi

Gardi Hutter, la clown più celebre della Svizzera, e per tanti media, anche del mondo, si è messo insieme con tre giovani artisti per creare uno spettacolo “generazionale”.

scheda spettacolo

Giovanna d'ArpPo

Una lavandaia trasognata e squinternata sogna grandi azioni eroiche. Non trovando nemici degni di lei, trasforma la sua lavanderia in un grottesco campo di battaglia.

scheda spettacolo

La suggeritrice

Vive per il palco… e sotto il palco, dove ha arredato la sua piccola casa. Malgrado un esistenza nell'ombra, Hanna si diverte a modo suo in questo mondo sotterraneo. Un giorno chiudono il vecchio teatro per aprirne uno più moderno

scheda spettacolo

La Sarta

Il suo mondo è il tavolo della sartoria. Sbirciando tra gli occhielli si intravvede la stoffa di mille racconti.
Tra bambole di pezza e manichini danzanti, Gardi Hutter cuce la trama dello spettacolo senza risparmiarci sforbiciate e cattiverie.

scheda spettacolo

Come un topo nel formaggio

Un povero topo riesce finalmente a conquistare il sogno della sua vita: un enorme pezzo di formaggio - che sta in una trappola per topi.
Ma sarà solo l’inizio di nuovi problemi: la noia di avere tutto.

scheda spettacolo
Gardi Hutter
Gardi HutterQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gardi in breve

È dal 1981 che Gardi Hutter gira mezzo mondo con il suo TEATRO CLOWNESCO, raggiungendo ad oggi più di 4000 rappresentazioni in ben 35 paesi.
In collaborazione con artisti/colleghi vari ha creato e recitato in 8 spettacoli di teatro clownesco, cantato in 3 spettacoli musicali (divertenti, ma non clowneschi) e in 1 programma di clown da circo.
(Circo Knie). È stata riconosciuta con 20 premi artistici nazionali e internazionali. Diversi film+video documentano, e diversi lavori di Master universitario analizzano, la sua opera. Sostiene seminari alle università di Zurigo (ZHdK) e Lipsia (Istituto di Scienze teatrali).
Ha avuto l’onore di fare la BUFFONA DI CORTE al Parlamento svizzero per i festeggiamenti dei 700 anni.
La sua formazione l’ha seguita all’Accademia di Teatro a Zurigo e l’ha portata a termine a Milano, presso il CRT - Centro di ricerca di teatro.

Nei suoi spettacoli quasi privi di parole crea dei piccoli universi assurdi in cui i suoi personaggi combattano con grande coraggio - ma invano - alla ricerca della felicità. La loro situazione tragicomica viene esposta in modo spietato e crudele, offrendo così al pubblico il massimo di divertimento.
I suoi luoghi di recitazione sono i più disparati: dai teatri stabili alle ex-fabbriche, dalle sale da concerto ai centri culturali, dai festival alle favelas e, ovunque, viene accolta con entusiasmo sia dal pubblico sia dalla stampa.

­